Wild Cards – L’origine

Wild Cards – L’origine

1946, base militare di White Sands, notte fonda. Nel bel mezzo dell’area test atterra un’astronave aliena. Ne scende un tipo strano, non il classico extraterrestre dei film di fantascienza, con tanto di tuta spaziale blu-argento, ma quello che sembra “un incrocio tra uno dei tre moschettieri e un fenomeno da circo”. Niente di spaventoso, anzi un piccolino alto sì e no un metro e sessanta, con una calzamaglia verde ed una camicia di pizzo arancione, che sembra più impaurito dei ragazzi dell’esercito che hanno assistito all’atterraggio. Con un nome impronunciabile, sostituito presto da tutti con il più semplice  Dottor Tachyon, l’alieno mette in guardia da un pericolo imminente. Dal pianeta Takis, dal quale proviene, un virus alieno creato originariamente come arma batteriologica viaggia all’interno di una sfera che lui cerca di rintracciare prima che contamini la Terra e avvenga l’irreparabile...

Nel lontano 20 settembre 1983, George R.R. Martin ricevette in regalo un gioco di ruolo chiamato Super World e fu quello probabilmente – a detta dell’autore stesso – il primo seme dell’universo di Wild Cards. Insieme ad un gruppo nutrito di scrittori – molti dei quali hanno poi partecipato attivamente alla stesura della saga – ha trascorso gran parte degli anni Ottanta a giocare e a scoprire che, pian piano, questi giochi diventavano vere e proprie storie. E così, prima che se ne rendessero conto, Super World li “aveva inghiottiti tutti” e i personaggi “meravigliosamente orrendi” che avevano creato diventarono i protagonisti di un universo narrativo fantastico e condiviso da più autori. È questa, infatti, la particolarità dell’antologia curata da Martin: un raffinato sistema di scatole cinesi, ognuna delle quali dedicata ad un personaggio, ma che insieme costituiscono un romanzo a tutti gli effetti. Il pericolosissimo virus alieno che uccide la maggior parte della popolazione e che infligge terribili mutazioni genetiche nei sopravvissuti (i Joker, orribilmente deformati, e gli Assi, dotati di superpoteri), la realtà descritta – una ucronia a tutti gli effetti – violenza, ingiustizia e sesso, fanno di Wild cards L’origine un libro imperdibile per gli appassionati del genere. Per gli amanti della graphic novel, è a disposizione inoltre una pubblicazione degli anni Novanta ad opera della Marvel Comics che copre, però, solo parte delle vicende narrate nell’intero progetto.



0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER