Ma Sorrentino è anche uno scrittore

Sergio Morra è un giovane affarista tarantino che gestisce piccoli traffici di giovani escort che utilizza per corrompere politici locali ed ottenere appalti senza rispettare la legge. L’uomo ha una relazione con Tamara, donna spregiudicata proprio come lui, che lo aiuta nei suoi piccoli traffici. Tra festini e cocaina, i due decidono di lasciare la Puglia alla volta di Roma, città nella quale sperano di “svoltare”. Sergio, in particolare, vuole fare il salto di qualità e avvicinarsi come non mai al potere: punta a raggiungere Silvio Berlusconi (qui tutti i suoi segreti raccontati nei libri). È una storia vera? No, è l’identikit di uno spettro. Uno spettro che si aggira per i cinema italiani: un film in due parti, un film che monopolizza i media da almeno un anno. Loro 1 è uscito il 24 aprile e sta polverizzando ogni record d’incasso, mentre Loro 2 sarà in sala dal 10 maggio. Sui giornali non si parla che del Silvio Berlusconi di Toni Servillo, della Veronica Lario di Elena Sofia Ricci (gli altri interpreti sono Riccardo Scamarcio, Kasia Smutniak, Euridice Axen, Fabrizio Bentivoglio). Polemiche, critiche feroci o inneggianti. Ma pochi ricordano che il geniale regista Paolo Sorrentino è anche uno scrittore, con all’attivo libri importanti, urticanti ed estetizzanti come i suoi film.



 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER