Rosso è il colore dell’amore

Rosso è il colore dell’amore
A dieci anni dalla scomparsa di Pierangelo Bertoli, Mario Bonanno, esperto di canzone d’autore, regala al pubblico del cantautore modenese ma non solo una biografia ragionata di una delle figure più silenziose del panorama cantautoriale italiano. Un libro che ripercorre, attraverso interviste, testimonianze, recensioni e riflessioni, le tappe fondamentali della sua carriera indissolubilmente intrecciata al pensiero di un uomo che ha raccontato poeticamente uno spaccato della nostra storia.  La vita di Bertoli viene narrata con delicatezza raccontata attraverso episodi della sua infanzia che nonostante l’handicap e contrariamente a quanto si possa pensare, è stata uguale a quella dei suoi coetanei di quegli anni, “priva di ogni superfluo, ma ostinatamente spensierata. Peccato solo per le partite a pallone mancate giocoforza”. Poi il viaggio negli anni Settanta, gli anni dell’austerity, della Democrazia Cristiana, del colera a Napoli, gli anni di piombo. È il tempo delle sue prime canzoni. Poi l’incontro con Caterina Caselli, il contratto con la CGD e il suo nome che comincia a girare, i primi album, il Festival di Sanremo nel ‘91 con i Tazenda e il disco di platino con Disamparados (“Spunta la luna dal monte”). Poi l’anno successivo di nuovo all’Ariston con “Italia d’oro”, un brano di ‘denuncia senza troppi fronzoli’ che ‘mette in piazza i panni sporchi di un paese in caduta libera’. E ancora le tappe di una carriera destinata ad un lento e inesorabile declino, fino quasi all’oblio...
Un libro questo che prende il lettore per mano e lo accompagna nel mondo di un cantautore che avrebbe sicuramente meritato molta più attenzione da parte di un pubblico forse poco attento ai suoi testi incisivi e ancora attuali. Parole dette e non urlate da un uomo educato e fermo che della sua musica ha fatto impegno politico e sociale. Un piccolo saggio corredato da un DVD live che mette insieme il meglio delle performance di Pierangelo Bertoli durante il tour di “Italia d’oro”, nel 1992, e una lunga intervista nella quale Bertoli in prima persona racconta la genesi di molte delle sue canzoni.


Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER