Sabato 19 maggio 2012 si è svolta la cerimonia di premiazione del Gran Giallo a Castelbrando, giunto alla terza edizione.
Sul palco del teatro Sansovino di Castelbrando, davanti a una sala gremita di pubblico, sono intervenuti la madrina della serata, la principessa Isabella Le Croy di Collalto, l'imprenditrice friulana Caterina Dalla Torre, lo scrittore Gianni Biondillo e lo scrittore Carlo A. Martigli. Ha condotto la serata la scrittrice e giornalista Patty Durath Cooper. La cerimonia ha proseguito con la consegna dei premi 'Grangiallo' riservati agli scrittori di romanzi polizieschi per cui è celebre questo concorso che non ha rivali in Italia (l'altro concorso che si occupa di romanzi polizieschi inediti è "Il premio Alberto Tedeschi" promulgato da Mondadori). Cinque sono stati i prescelti. La scelta è avvenuta con una prima selezione da parte del comitato di lettura della redazione culturale; in seguito, la giuria di Castelbrando ha inviato il primo capitolo dei primi cinque manoscritti classificati ad una lista di cinquemila lettori, i quali sono stati invitati a leggerlo, e a loro è stata posta posta la seguente domanda: qual è il libro che vorreste continuare? La risposta dei cinquemila lettori è stata determinante per la scelta finale della giuria. I cinque (più un ex aequo) finalisti prescelti sono stati Andrea Buccianti, Fabio Galli, Vincenzo Galati, Biancamaria Massaro, Nicoletta Stucki e Federico De Nardi. Al primo posto si è classificato Federico De Nardi con il romanzo Testa di morto; la giuria ne ha apprezzato in modo particolare la scrittura. La serata è proseguita con la consegna di un riconoscimento speciale della Giuria per la migliore scrittura gialla all'autore Alberto Zampieri. Il premio al miglior giornalista d'inchiesta quest'anno è stato consegnato a Giuliano Pavan, cronista giudiziario de 'Il Gazzettino' e di Radio Vento 1: lo ha deciso la giuria del premio Grangiallo 2012 composta dallo scrittore Andrea Molesini (Premio Campiello, Premio Comisso); da Caterina Dalla Torre (Direttore Sviluppo Friulia SpA); dalla docente Mirella Zanin Antiga e dai giornalisti Pietro Zambon; Patty Durath Cooper e Angelo Squizzato (Rai).