Per non dimenticare la Shoah

Il 27 gennaio 1945 l’Armata Rossa, nella sua ormai inarrestabile avanzata verso Berlino, fa tappa presso la città polacca di Oświęcim (in tedesco Auschwitz), e qui scopre un campo di concentramento affollato di cadaveri e di pochi superstiti ridotti a scheletri ambulanti. Le testimonianze dei sopravvissuti rivelano per la prima volta ufficialmente al mondo l’orrore del genocidio nazista. Ecco perché proprio il 27 gennaio di ogni anno si celebra la Giornata della memoria, che ricorda la immane tragedia della Shoah. Centinaia di libri sono stati scritti su questo argomento: romanzi, saggi, persino fumetti. Abbiamo approntato una parzialissima bibliografia, un percorso della memoria intitolato I libri della Shoah, che può rivelarsi prezioso per rivivere avvenimenti ormai lontani nel tempo ma che hanno lasciato ferite indelebili e non ancora del tutto disinfettate.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER