Ti meriti un amore, i tarocchi

Articolo di: 

Ti meriti un amore, di Alessandra Appiano ‒ Cairo 2017 Leggi la recensione del libro

Splendida lettura per questo libro di Alessandra Appiano: se non bastasse il Mondo (la completezza, la pienezza) in alto, là dove si riassume il senso di tutto il gioco, abbiamo il Giudizio Universale (la rinascita al successo) e la Torre come base dell’opera. La Torre è Arcano festoso che indica la liberazione dell’anima, della creatività piena, e insieme al Giudizio Universale fa pensare a un nuovo, potentissimo corso che ha dato origine al libro. Nel presente, ecco il cammino dell’Eremita tipico di ogni romanzo (e di ogni scrittore) addolcito, accarezzato dall’Amore (gli Amanti) a sostenerlo. E nel futuro la Forza e il Sole, la carta più fortunata e priva di ogni accezione negativa. Quel Papa rimasto sotto il mazzo parla di comunicazione, viaggi, fascinazione dei lettori, e (forse) di un piccolo intervento dal cielo.

NOTA IMPORTANTE
I Tarocchi sono come i libri: un mistero che si rivela a chi vi si immerge con i sensi giocoso e grato, vorace e curioso, e sospende per un istante la razionalità. La mia conoscenza dei Tarocchi arriva dai seminari di Alejandro Jodorowsky, ma ancora prima dal “sentire”. Abbandonate l’idea che i Tarocchi si possano imparare con regole e memorizzazioni di significato perché, per esempio, “(...) la Torre significa che succede qualcosa tipo un terremoto”: non funziona così e vi invito a diffidare se qualcuno vende letture del futuro come un insieme di carte buttate lì per impressionare. I Tarocchi sono istinto, esperienza, sensazioni, conoscenza e magia. Una mano - cioè un gioco - con i Tarocchi di Marsiglia è unico e riguarda solo due persone: chi consulta e chi legge. Qui userò gli Arcani Maggiori dei Tarocchi di Marsiglia restaurati da Jodorowsky e Camoin e giocherò con i libri e gli Autori: l’approccio sarà intuitivo e liberamente ispirato da Alejandro Jodorowsky. Chi ha voglia di scoprire i Tarocchi di Marsiglia secondo Jodorowsky trova materiale valido in Rete e nel libro La via dei Tarocchi di Alejandro Jodorowsky e Marianne Costa, traduzione di Michela Finassi Parolo, Feltrinelli 2010.



 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER