Tu sei la mia amica geniale

“Non devi smettere di studiare. È un peccato. Tu sei la mia amica geniale”. E lei, che non si è mai sentita tale, anzi, che ha sempre visto nell’altra lo scintillio della brillantezza, si commuove. Del resto è il passaggio più bello, è la battuta più importante del copione, quella che tutti gli attori vogliono dire, perché non solo cita il titolo, ma lo spiega: la tetralogia di Elena Ferrante che copre decenni di autentica e credibilissima relazione di “nemicamicizia” fra due donne in una Napoli descritta in maniera viva e struggente a partire dal secondo dopoguerra è un fenomeno planetario indagato sotto ogni aspetto, non fosse altro quello dell’identità dell’autrice - sulla quale c’è un mistero. Se ne è parlato di recente al cinema, col film Ferrante fever, ma ora L’amica geniale approda nelle case di tutti. La serie tv in otto episodi L’amica geniale è un prodotto originale HBO-RAI, in collaborazione con Wildside e Fandango: soggetto di Elena Ferrante, Francesco Piccolo, Laura Paolucci. Sceneggiature di Elena Ferrante, Francesco Piccolo, Laura Paolucci e Saverio Costanzo. Regia di Saverio Costanzo. Le riprese delle storie tratte dai romanzi pubblicati da E/O sono attualmente in corso a Caserta, con il coinvolgimento di 150 attori e 5000 comparse.



 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER