Le civiltà dei fiumi

Per molto tempo la Storia è stata raccontata da un punto di vista solo, quello maschile. Re, imperatori, papi e condottieri che hanno compiuto eroiche imprese degne di essere narrate, appunto, nei libri di storia. Ma in tutti questi secoli, dove sono state le donne e che ruolo hanno avuto? Per comprendere la Storia bisogna partire da un momento significativo che, secondo gli storici, segna il passaggio dalla Preistoria alla Storia che coincide con l’invenzione della scrittura. Le prime forme di scrittura nacquero tra le antiche civiltà fluviali che si svilupparono tra l’antico Egitto e la Mesopotamia e fu proprio una donna che contribuì in maniera significativa alla decifrazione della lingua assiro-babilonese: Erica Reiner, che con passione e dedizione si dedicò per quarantaquattro anni alla costituzione del Chigago Assyrian Dictionary. Grazie a questo grande lavoro di decifrazione, gli storici e le storiche hanno scoperto che anche nelle antiche civiltà dei fiumi il ruolo delle donne è stato fondamentale non solo nella gestione della casa o nella crescita dei figli. Le donne praticavano mestieri come cuoca, ostetrica, taverniera e potevano fare carriera e ricoprire ruoli amministrativi se erano a conoscenza della scrittura. Nell’antico Egitto le donne avevano diritto all’eredità, alla gestione del patrimonio in famiglia, a praticare il commercio commerciare e a divorziare; se appartenenti alla famiglia reale potevano diventare governatrici oppure faraone. Verso Oriente un’altra antica civiltà dei fiume si stava sviluppando: quella cinese. E anche lungo il Fiume Giallo e il Fiume Azzurro le donne hanno avuto ruoli estremamente importanti: la più conosciuta, grazie anche a film di animazione, è la giovane guerriera Mulan, che è diventata un modello per molte donne. Prima di lei, la sovrana Fu Zi è stata tra le donne più potenti a governare la Cina. La voce narrante di questo splendido viaggio nella Storia è di un’altra famosa donna, la scrittrice di gialli Agatha Christie che, grazie al secondo marito archeologo, si appassiona alle antiche civiltà. Il volume presenta testi scorrevoli, annotazioni a lato per apprendere il significato delle parole difficili, illustrazioni che riproducono fedelmente fisionomia, luoghi e reperti archeologici e linee temporali che facilitano la comprensione dello scorrere del tempo…

Le civiltà dei fiumi è la seconda pubblicazione della collana Storie nella storia, curata dalla SIS, Società Italiana delle Storiche. Il progetto, che è in linea anche con la filosofia della casa editrice Settenove, mira a valorizzare la parità tra uomo e donna e propone una visione più completa e oggettiva dei personaggi che hanno contribuito a scrivere la storia dell’umanità. Una lettura appassionante non solo per i bambini, ma anche per adulti e soprattutto insegnanti che potranno, sul sito dell’editore, trovare materiale didattico e approfondimenti da utilizzare in classe.

 


 

0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER