Madame Butterfly

Madame Butterfly

Nagasaki, primi del Novecento. Pinkerton, ufficiale della marina americana appena sbarcato a Nagasaki, si reca presso una delle “case da tè” del luogo. L’ uomo, per puro sfizio, vuole seguire la consuetudine dei militari americani di passaggio: prendere casa e moglie durante il suo breve soggiorno in Giappone. Presso la “casa del tè” l’ufficiale nota la giovane geisha Cho Cho-San (l’equivalente giapponese di Madame Butterfly, Madama Farfalla) e decide che è lei la prescelta. I due si sposano e vivono insieme nella loro casa nuova, in perfetto stile giapponese. Quando il tempo di permanenza termina, Pinkerton rientra in patria, ma senza la sua compagna orientale. La giovane lo ama profondamente e non sopporta la sua lontananza. Ogni giorno, triste e sconsolata, si siede in giardino e, guardando verso il mare, attende pazientemente che il suo amato ritorni. Dopo qualche anno, Pinkerton fa ritorno in Giappone, ma non è solo. Però neanche Madame Butterfly lo è...

Questa storia, racchiusa in un libro d’arte prezioso da collezione, è il racconto di un amore straziante. Ispiratosi alla celeberrima opera lirica Madama Butterfly di Giacomo Puccini e a Madame Chrysanthème di Pierre Loti, l’eclettico illustratore Benjamin Lacombe narra e disegna magnificamente una storia d’amore struggente. Il racconto in prima persona dell’ufficiale americano ci mostra il forte contrasto tra occidente ed oriente, ma la protagonista è Cho Cho-San e per lei parlano i disegni. La caratteristica delle opere dell’artista parigino, infatti, è che esse trasmettono tutte quelle emozioni che le parole non riescono ad esprimere. Tra le settantadue pagine di questo cartonato, il lettore si perde nelle figure sublimi che raccontano, tra l’altro, anche un piccolo segmento di storia di un Paese particolare come il Giappone. Certamente i disegni a olio di Lacombe possono incuriosire i piccoli lettori, ma possono anche regalare ai più grandi un’ora di lettura fuori dal comune, un viaggio eccezionale in un mondo magico.



0

Fai una donazione!

 

Pubblicità

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER