Louise Glück, Nobel per la Letteratura 2020

La poetessa newyorchese Louise Glück ha vinto il Premio Nobel per la Letteratura 2020 “per la sua inconfondibile voce poetica che con l’austera bellezza rende universale l’esistenza individuale”. Il Nobel torna quindi negli Stati Uniti, ma come successe con Bob Dylan il nome è una sorpresa per gli addetti ai lavori, non riferendosi ai mostri sacri della letteratura nordamericana come da più parti invocato da anni. Nel corso della sua carriera la Glück ha pubblicato dodici sillogi poetiche, delle quali soltanto due sono tradotte in italiano (scoprile e acquistale qui). Nel 1993 ha vinto il Premio Pulitzer per la poesia per la sua collezione L’iris selvatico (pubblicato in Italia solo dieci anni dopo da Giano), ottenendo così il primo di una lunga serie di riconoscimenti. Nel 2014 ha vinto il National Book Award per la poesia, mentre nel 2015 il Presidente Barack Obama le ha conferito la National Humanities Medal. È inoltre membro dell’American Academy of Arts and Letters e insegna poesia alla Yale University.



Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER