Il 17 e 18 aprile torna il NebbiaGialla Suzzara Noir Festival, la manifestazione dedicata alla letteratura gialla che è diventata un punto di riferimento per gli scrittori di genere e per un pubblico amante della lettura. Nato da un’idea dello scrittore e giornalista Paolo Roversi, con il prezioso contributo del Comune di Suzzara e di Piazzalunga Cultura, il NebbiaGialla giunge alla sua quindicesima edizione che quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria, si svolgerà interamente online sul sito www.nebbiagialla.eu e sulle pagine Facebook del Festival e di MilanoNera. 

Un ricco programma per questa due giorni dedicata alla letteratura di genere durante la quale si alterneranno oltre trenta scrittori.

Tra gli altri, Massimo Carlotto, Maurizio De Giovanni, Marcello Simoni, Francesco Carofiglio, Barbara Baraldi, Gabriella Genisi, Marina Di Guardo, Rosa Teruzzi, e ancora Chiara Marchelli, Stefano Tura, Andrea Vitali, Valerio Varesi.

Siamo inoltre felici di annunciare che sabato 17 aprile alle ore 20.00 il grande scrittore americano Michael Connelly sarà con noi per presentare il nuovo romanzo La legge dell’innocenza (Piemme). Un bellissimo regalo per festeggiare il nostro quindicesimo compleanno.

Il Festival promuove l’assegnazione del Premio NebbiaGialla per la letteratura noir e poliziesca per romanzi editi– 11ma edizione -, che nel corso degli anni ha premiato autori come Maurizio de Giovanni, Claudio Paglieri, Giovanni Negri, Massimo Polidoro, Giuliano Pasini, Gianni Farinetti Barbara Baraldi, del Premio NebbiaGialla per racconti inediti realizzato in collaborazione con il Giallo Mondadori, e del Premio NebbiaGialla per romanzi inediti in collaborazione con la casa editrice Laurana – Calibro 9.

Le premiazioni avranno luogo a settembre 2021.

In tutti questi anni il NebbiaGialla ha animato “la Bassa” grazie a dibattiti, tradizione, cultura e soprattutto tanta voglia di leggere, discutere, appassionare. Quest’anno la formula sarà diversa ma siamo pronti a portare ancora una volta al nostro pubblico il meglio del “giallo” italiano e internazionale.